giovedì 7 gennaio 2016

BIASI STEFANIA


PITTRICE

Sono Stefania Biasi, nata a Conegliano il 25.08.1969 cresciuta e residente a Codognè, sono sposata con due figli: Sofia e Sebastiano. La passione per il disegno è iniziata già quando avevo 12 anni, prima come hobby, copiando i fumetti dei cartoni animati poi passando alla pittura ad acquerello, olio su tela e ritratti a matita o pastello. Mi hanno aiutato sicuramente alcune nozioni della scuola d’arte sull’uso della luce e delle ombre, il disegno dal vero e il chiaroscuro. Questo hobby mi ha portato a condividere con altri questa mia passione realizzando anche quadri su commissione. La mia più grande ispirazione viene dai paesaggi naturali e dalle figure animali in generale. Con il passare degli anni mi sono ritrovata a disegnare e riprodurre figure sacre, in particolare la Madonna col bambino, per la sensazione di pace e serenità che mi danno. In questi anni ho sviluppato e approfondito diverse tecniche di rappresentazione, dalla matita al carboncino, dai colori ad olio all’acquerello, perfezionandole sempre di più come autodidatta. Attraverso la pittura mi sento realizzata, dipingo d’impeto quando i soggetti sono sacri, mentre per quanto riguarda la ritrattistica disegno a più riprese per perfezionare, con cura quasi maniacale, l’opera. I soggetti delle mie opere sono i più disparati, dalle persone ai paesaggi, dagli animali alle nature morte. Nel ritratto a matita uso il chiaroscuro per il senso della realtà mentre uso le sfumature per dare espressività. Negli acquerelli uso colori vivi, accesi per sottolineare la bellezza del nostro patrimonio. Dal 1990 al 2012 ho fatto parte come socio del “Gruppo arti visive” di Vittorio Veneto, con il quale ho partecipato ad alcune mostre espositive nei paesi limitrofi e della provincia. Vado particolarmente orgogliosa della mostra permanente presso l’ospedale di Treviso (reparto di psichiatria) a cui ho donato diverse mie opere. Spero di trasmettere attraverso le mie opere, tutta la positività, gioia e serenità, che mi ispirano, specialmente nei colori dei miei acquerelli.









Nessun commento:

Posta un commento