giovedì 7 gennaio 2016

DAL CIN LUIGI

SCRITTORE

Luigi Dal Cin (Ferrara, 1966) autore di libri per ragazzi, ha trascorso buona parte della sua infanzia e adolescenza a Codognè dove abitavano i suoi nonni paterni. Ha pubblicato oltre 100 libri di narrativa per ragazzi, tradotti in 10 lingue (inglese, francese, spagnolo, tedesco, portoghese, giapponese, coreano, mandarino, cantonese, russo), ha già ricevuto una decina di premi nazionali di letteratura per ragazzi, tra cui il prestigioso Premio Andersen 2013 come autore del miglior libro 6/9 anni. Fa parte della giuria di concorsi letterari ed è docente di corsi di scrittura sullo scrivere per ragazzi per Cafoscariletteratura, per la Mostra Internazionale di Illustrazione per l’Infanzia ‘Le Immagini della Fantasia’ di Sarmede (TV) di cui ogni anno cura anche le fiabe proposte, per il Master ‘Illustrazione per l’Editoria’ dell’Accademia di Belle Arti di Macerata, per i Movie Days del Giffoni Film Festival, per Fondazione Musei Civici di Venezia, per Fondazione Radio Magica Onlus, per Camù Centri d’Arte e Musei di Cagliari. Scrive per il teatro. Sulla sua opera sono state discusse Tesi presso le Università di Roma Tre, di Milano, di Udine, di Padova, di Catania, di Ferrara. Ha ideato per Monumenti Aperti il progetto ‘Le parole della bellezza’ che conduce dal 2013 per raccontare agli alunni il patrimonio storico-artistico-culturale d’Italia. Instancabile e appassionata la sua attività di incontri, spettacoli e laboratori di scrittura con gli alunni nelle scuole e nelle biblioteche di tutta Italia.

Gli alunni che, come autore di libri per ragazzi, incontro nelle scuole di tutta Italia a volte mi chiedono: “Che senso ha scrivere, narrare delle storie che magari finiscono bene, di fronte alla violenza, alle guerre, alla fame, alle cose brutte che finiscono male?”.
Allora racconto che c’è un’amica che sa spiegare benissimo la forza della narrazione: è Shahrazàd, un personaggio delle Mille e una notte. All’inizio della sua vicenda c’è un re tormentato dal tradimento della moglie. Sconvolto dal dolore e dal desiderio di vendetta ordina che ogni sera gli venga portata una nuova fanciulla che poi, di notte, uccide. Il popolo inorridito comincia a fuggire. Resta Shahrazàd, la figlia del visir: si dice abbia letto più di mille libri nella biblioteca del padre. Si offre al re per salvare la vita delle altre ragazze. Il re accetta, ma poi viene la notte e, anche per lei, il momento di essere uccisa. Shahrazàd allora chiede al re di potergli prima raccontare una storia. Il re, incuriosito, accetta. Shahrazàd racconta, e racconta, e intanto arriva l’alba. Di giorno il re si deve occupare delle faccende del regno: “Per ora ti faccio salva la vita – le dice – perché voglio sapere come finisce la tua storia, poi la prossima notte ti ucciderò”. Ma ogni notte Shahrazàd inizierà una nuova storia e, prima che sia terminata, ogni volta sopraggiungerà il mattino e dovrà interromperla. E ogni volta il re giurerà di farle salva la vita finché non avrà ascoltato il resto del racconto. Penso se lo sia chiesto anche Shahrazàd: “Che senso ha raccontare una storia di fronte a questo re che mi vuole uccidere, di fronte a tutto questo male?”. Ma poi le storie che Shahrazàd narra in quelle milleuno notti buie, salvano non solo la sua vita, ma quella di tutto il popolo. Salvano il futuro dell’intero regno. Salvano anche lo stesso re che alla fine si pentirà della propria vendetta omicida, annullerà la condanna a morte fin lì tenuta sospesa, s’innamorerà di Shahrazàd e saprà di nuovo gioire della vita. Le storie narrate da Shahrazàd tengono, così, lontana la morte. Quelle storie sospendono il tempo. Ma io credo che tutte le narrazioni, il tempo lo sospendano, anzi, credo che facciano scorrere dentro di noi il tempo di tutti gli uomini che hanno gioito e sofferto come noi. Le storie narrate fanno vivere in noi il tempo dell’intera umanità. Le storie ci salvano: danno nomi ai fatti, alle paure, alle speranze più profonde, e bloccano la ripetizione del male. ‘La storia delle genti passate serva da esempio alle generazioni future’ recita l’inizio delle Mille e una notte.

Tra gli oltre 100 libri pubblicati: La festa della luna, Ed. Happy Art 1999; Matteo, la luna, il sole e la signora Stella Polare, Paoline Ed. 2000; Ceneruttola e Neropece, romanzo, Ed. Mobydick 2000; Rane, principi e magia, Ed. Happy Art 2000; La pietra di luce, romanzo, Ed. Tredieci 2001; The musical tree, Gakken Co. Tokyo 2001; L’orto delle fiabe, Ed. Happy Art 2001; The moon in the lake, Gakken Co. Tokyo 2002; La zuppa del venerdì, Edizioni Castalia 2003; Small railroad things, Gakken Co. Tokyo 2003; La fiaba del Vajont Fatatrac 2003; Cenerentola ovvero la scarpetta di vetro Editrice Il Castoro 2003; Primo giorno di scuola nella foresta Edizioni Tredieci 2004; Il canto del mare Tredieci 2005; Storia di un ciliegio Edizioni Castalia 2005; Le Mille e Una Storia d’Oriente Panini Edizioni 2005; The fisherman’s dream Gakken Co. Tokyo 2006; Ranocchi nel fango in Pace libera tutti – Scrittori e illustratori per la pace’ UNICEF 2006; Senigallia Bohem Press 2006; Senza Numero Industrialzone 2006; La collina dei draghi e La strega megera in Le grandi storie Editrice AVE 2006; Le voci dei Tamtam, dieci fiabe dall’Africa Panini Edizioni 2006; L’épidémie d’imagination Soleil De Minuit Québec 2007; Storia Meravigliosa (e un po’ scomoda) di un’Autentica Principessa Kite Edizioni 2007; Like the Waves of the Sea Gakken Co. Tokyo 2007; Turandot Kite Edizioni 2007; Favolosi intrecci di seta, fiabe dall’Estremo Oriente Panini Edizioni 2007; The musical tree Educational Technology Hong Kong 2008; The full moon makes me have a dream Educational Technology Hong Kong 2008; Small railroad things Educational Technology Hong Kong 2008; Ferrara – I draghi, i cavalier, l’audaci imprese, le biciclette Kite 2008; La casa del vento Lapis 2008; Ranocchi nel fango Fatatrac 2008; Andrea Palladio Kite 2008; I canti dei ghiacci, fiabe dalle Regioni Artiche Panini Edizioni 2008; The Giant’s Hill Gakken Co. Tokyo 2009; The Sun and the Cloud Gakken Co. Tokyo 2009; Rane, principi e magia in Rane, principi e magia. Le migliori storie del Premio Cordone Le rane Interlinea 2009; E il lupo non passa! Lapis 2009; Echi d’oceano, fiabe dall’Oceania Panini Edizioni 2009; Insieme si fa festa! Lapis 2010; I Mirabolanti Viaggi di Nicky Stoppino, investigatore privato Kite 2010; Al di là, papà! Chardin tra le righe Ferrara Arte 2010; A Ritmo d’Incanto, fiabe dal Brasile Panini Edizioni 2010; Un mare di amici… Lapis 2011; Quel vento magico a Parigi! Ferrara Arte 2011; Il Grande Albero delle Rinascite, fiabe dalle terre d’India Panini Edizioni 2011; Ho sognato! Kite 2011; Bolzano – Le avventure del cavaliere senza nome Athesia 2011; Nel cuore della notte – Georges de La Tour a Milano Edizioni ENI 2011; Musica nel bosco Einaudi Scuola 2012; Lo strano caso dell’esploratore Stanley Livingstone Einaudi Scuola 2012, L’Orlando Curioso Ferrara Arte Edizioni 2012; Nel Bosco della Baba Jaga Panini Edizioni 2012; Cappuccetto Rosso, una fiaba moderna La Margherita 2012; Wiligelma Cook La Scuola 2012; Rovigo – Bellezza chiama bellezza, tesoro chiama tesoro Kite 2012; Il favoloso quaderno della piccola sorella Grimm Einaudi Scuola 2013; Ciak, il Cinema! Lo sguardo di Michelangelo Ferrara Arte Edizioni 2013; Storia Meravigliosa (e un po’ scomoda) di un’Autentica Principessa CΛOBO/SLOVO Edizioni Mosca 2013; I Sogni del Serpente Piumato - Fiabe e leggende dal Messico Panini Edizioni 2013; La Calaca Llora y la Serpiente Sueña – Cuentos y leyendas de México SM de Ediciones México, 2013; Nella vecchia fattoria Einaudi Scuola 2013; Il puzzle di Matteo Kite 2014; Il Canto delle Scogliere - Fiabe e leggende dalla Scozia Panini Edizioni 2014; Improvvisando! Edizione Accademia Nazionale di Santa Cecilia 2014, Sotto le ali del vento, Lapis 2015; La fiaba è servita! – Cibi incantati dall’Italia Panini Edizioni 2015; Il deserto fiorito Kite Edizioni 2015. Ha pubblicato per la narrativa scolastica, per CETEM: Strana storia nel bosco in ‘In Vacanza con... lupo Leo, vol. 1’, Il Magico Regalo in ‘In Vacanza con... mago Tac, vol. 2’, Pirati e tesori in ‘In Vacanza con... i pirati, vol. 3’, La Torre del Segreto in ‘In Vacanza con... il fantasma, vol. 4’; per le Ed. Tredieci: Primo giorno di scuola nella foresta in ‘Pronti... Via! 1’, Irene e il singhiozzo dell’orco in ‘Pronti... Via! 2’, Le prodigiose Melab in ‘Pronti... Via! 3’, Polvere nera nel bosco in ‘Pronti... Via! 4’, Il Tesoro dell’Isola di Pongo in ‘Pronti... Via! 5’; per MINERVA Scuola: Nella vecchia fattoria allegato a ‘Re Alfabeto in vacanza, vol. 1’, Il favoloso Quaderno della piccola sorella Grimm allegato a ‘Re Alfabeto in vacanza, vol. 2’, Pirati dappertutto! allegato a ‘Re Alfabeto in vacanza, vol. 3’, Perdi la maestra e trovi un mistero allegato a ‘Re Alfabeto in vacanza, vol. 4’, Musica nel bosco allegato a ‘Vacanze Evviva! Vol. 1’; Lo strano caso dell’esploratore Stanley Livingstone allegato a ‘Vacanze Evviva! Vol. 4’. Ha pubblicato La foresta furbastra... un gioco diverso (racconto e videogioco in CD ROM), Edizioni Costatilla – Disabili.com 2005 distribuito in oltre 32.000 copie in tutte le Scuole Primarie della regione Veneto. Ha pubblicato guide turistiche per ragazzi per la Collana Giraitalia, Bohem Press e per la Collana Arte e Avventura, Kite Edizioni. Scrive sul mensile per l’infanzia La Giostra, dal 1997. Ha scritto saggi su temi di letteratura giovanile in alcune riviste del settore e, dal 2004, i saggi introduttivi ai volumi cataloghi ‘Le immagini della fantasia – Mostra Internazionale d’Illustrazione per l’Infanzia’ di Sarmede (TV). Ha vinto i seguenti premi dedicati alla letteratura per ragazzi: Premio Nazionale Città di Marostica ‘Arpalice Cuman Pertile’ (1996); Premio Nazionale ‘Zaccaria Negroni’ (1996); Concorso Nazionale ‘Raccontami una fiaba’ (1998); Concorso Nazionale ‘Gianni Cordone’ (1999); Premio Nazionale ‘Una favola per sognare’ (2000); Premio Nazionale ‘M. Tabarrini-Castel Ritaldi’ (2000); Premio Internazionale Fiur’lini (2001); Premio Nazionale ‘Una favola al castello’ (2001); Premio Letterario ‘Libro di Marca’ (2002); Premio Nazionale ‘Alpi Apuane’ (2002), Premio ‘Dante Alighieri’ (2003); Premio UNICEF Comitato Provinciale di Ferrara (2004), Premio ‘F. Bernagozzi’ (2009), Premio Andersen (2013) come autore del miglior libro 6/9 anni. Dal 2010 è Presidente della Giuria del Premio Letterario Nazionale ‘Anna Osti’ di Costa di Rovigo per il settore Narrativa per Ragazzi. Ha tenuto una Lectio Magistralis sullo scrivere per ragazzi all’Accademia della Crusca in occasione delle Olimpiadi di Lingua Italiana organizzate dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.
www.luigidalcin.it






Nessun commento:

Posta un commento