martedì 5 gennaio 2016

GARDENAL MATTIA

ARTISTA

Mattia Gardenal, classe 1978, frequenta la scuola dell’obbligo a Codognè, gli piace soprattutto la musica e la matematica. Indirizzato verso gli studi classici dalla madre, abbandona il liceo e non consegue il diploma. Inizia a lavorare, fa il servizio militare, non smettendo mai di coltivare le proprie passioni frequentando corsi di musica e di disegno privatamente. Fa tesoro dei molti lavori che intraprende, come il carpentiere, il pizzaiolo, l’imbianchino, il cameriere e l’autotrasportatore. Da poco scopre di essere un abile falegname e inizia la sua ricerca personale tra meccanica e musica. Oggi vive con la sua compagna Cristina e i suoi due bambini a Vittorio Veneto.
Quando mi metto a creare qualcosa non mi pongo nessun limite di forma, il mio approccio è sempre mosso dalle necessità di “giocare” con le materie e divertirmi. A volte per dipingere utilizzo il caffè o delle zucchine tritate, per poi vedere cosa succede quando l’ossidazione trasforma i colori. Suono la chitarra e il trombone, possibilmente indossando un naso da pagliaccio. Lavoro il legno cercando di farlo muovere con l’aiuto della meccanica per creare delle illusioni… Una delle mie fissazioni è cercare di capire se nella mente nascono prima le immagini o i suoni.
Mi sento libero e cerco la libertà.










Nessun commento:

Posta un commento